La maledizione di Villa Melano

Numerose sono le leggende che riguardano la storia della villa… Ho deciso di riportarne una (trovata sul web) per rendevervi l’idea del perchè tale villa susciti tanto mistero e suggestione… 

Questa maestosa villa fu edificata i primi anni del 600 come convento cappuccino… Dopo la soppressione conventuale decretata nel 1805 dal governo napoleonico, la villa fu acquisita da diverse famiglie nobili, fino ad arrivare alla seconda meta del ‘800 durante il quale essa divenne di proprietà della famiglia Melano…

villa melano

Circolano moltissime storie su questa casa,infinite versioni su cosa sia realmente successo tra le sue mura…

Si racconta… Che la figlia dei Melano una 14enne, è promessa in sposa ad un nobile che non ha mai neanche visto…

Ma lei è contraria a tutto ciò… vuole vivere la sua vita e decidere per se… e poi il suo cuore è già destinato ad un'altra persona…

Il giovane inserviente della casa,poco più grande di lei,la aspetta tutte le notti nel boschetto adiacente la villa…

bambina

La loro storia prosegue per alcuni mesi,sono innamoratissimi,finchè lei non scopre di essere incinta…

La sua famiglia lo scopre ma non sa chi sia il padre di questo bambino… il neonato nasce sano,e viene cresciuto dalla famiglia di lei,ben nascosto tra le mura della villa…

Nel frattempo lei a malincuore è costretta a sposare questo nobile,e a trasferirsi nella sua casa… del padre del bambino non si sa più molto dopo la nascita del figlio, ma si suppone che abbia continuato a prestare servizio a villa Melano per tenere d'occhio il bambino…

villa melano

Gli anni passano, il bambino ha 7 anni circa, troppo grande ormai per essere tenuto nascosto… La famiglia pensa di darlo in adozione, ma il rischio di voci nel paese è troppo alto…

E allora decidono di sbarazzarsi del piccolo impiccandolo nella torre della villa, e abbandonando poi il corpicino appeso al cappio…

Passa del tempo, l'inserviente viene allontanato dalla casa… la ragazza, ormai 21enne, fa ritorno alla casa dei genitori per una visita, e non vista, sale nella cappella dove trova il corpo di suo figlio…

Impazzisce di dolore e si lancia dalla finestra della torre… il padre del bambino, che nonostante fosse stato allontanato dalla villa viveva in una piccola casetta vicino al boschetto, sente le urla della ragazza e si precipita nella torre, dove trova il suo grande amore morto insieme al loro bambino…

melano1

La storia si conclude così, da quel momento si perdono le tracce della storia dei Melano… ma alcune voci in paese raccontano di un inserviente che per motivi sconosciuti sterminò tutta la famiglia.

Questo spiegherebbe il motivo per cui si perse ogni traccia della famiglia… non si sa se la ragazza abbia avuto figli da questo nobile… Praticamente non si sa più nulla dopo quel giorno…

Spero che questo racconto vi piaccia… ve l'ho voluto raccontare perchè quello che fa rabbrividire è il fatto che è una storia vera…

Facebook Comments

comments

Google+ Comments

Racconti , , ,
Angelo Marcinnò

Informazioni su Angelo Marcinnò

Amo il web e tutto quello che ci gira attorno, sa ascoltare ed è fin troppo curioso sempre pronto a scoprire nuove realtà. E' un perfetto casalingo o almeno ci prova e ama gli animali. Ha i piedi per terra ma allo stesso tempo è ambizioso e capace di raggiungere i propri obbiettivi. Pronto a superare qualsiasi problema con il sorriso e il suo spirito giovane e sbarazzino che lo porta a giocare a calcio o a girovagare alla scoperta della sua Torino.

Precedente INCREDIBILE ARTISTA SUONA IN SPIAGGIA ED E' IL DELIRIO Successivo La pastorella che cacciò il diavolo a Rivalta

Lascia un commento


*